Indoor, primo sabato sotto il tetto

16 Gennaio 2021

Al via la stagione al coperto, si comincia a gareggiare: a Saronno Besana su Melon nei 60, a Firenze Naldi 6,20 nel lungo, a Bergamo nell’asta Nnachi vicina al PB. I lanci di Rieti

 

Si parte: è il sabato che inaugura la stagione indoor 2021. Gare ad Ancona, Padova, Saronno (Varese), Bergamo, Firenze, Modena e Parma. A Rieti i lanci. Domani (domenica) seconda giornata di competizioni, dalle 9.15 il meeting di Ancona in streaming su atletica.tv.

SARONNO - Prime gare al PalaDozio di Saronno (Varese) con i 60 metri femminili e in entrambe le prove si aggiudica il successo Veronica Besana. La 18enne dell’Atletica Lecco Colombo Costruzioni, specialista degli ostacoli, è subito la più veloce sulla distanza piana in 7.55, a due centesimi dal personale. Poi conquista anche il secondo round con 7.56 superando la tricolore promesse Chiara Melon (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) che mette a segno un doppio 7.57. Al maschile nella prima manche sfreccia in 6.89 lo junior Filippo Cappelletti (Osa Saronno Libertas), due volte tricolore allievi dei 200 nella scorsa stagione, davanti al 6.91 della promessa Mame Moussa Ndiaye (Atl. Pianura Bergamasca). Per entrambi c’è il personal best, mentre in gara-2 si prende la rivincita Ndiaye in 6.93 contro il 6.97 di Cappelletti. [RISULTATI/Results]

FIRENZE - Giornata dedicata ai salti, nell’impianto indoor dell’Asics Firenze Marathon Stadium. Nel lungo la 22enne Elisa Naldi (Atl. Virtus Lucca) atterra a 6,20 con l’ultimo tentativo e incrementa il proprio limite al coperto, a dodici centimetri da quello outdoor. La gara dell’alto a Firenze vede imporsi il ventenne Giacomo Belli (Atl. Libertas Unicusano Livorno) con 2,08 ma si fa notare l’allievo Federico Rubechini (Alga Atl. Arezzo) che sale a 2,04 e si migliora sei volte nella stessa gara per un progresso di dodici centimetri. [RISULTATI/Results]

ANCONA - Riparte l’attività al Palaindoor di Ancona quando mancano tre settimane all’inizio delle rassegne tricolori che saranno accolte dal capoluogo marchigiano. Tra le gare del meeting inaugurale, il salto in alto con 1,77 per la campionessa italiana promesse Marta Morara (Atl. Lugo) e Nicole Romani (La Fratellanza 1874 Modena), prima di chiudere entrambe con tre nulli a 1,81. Nel mezzofondo, in pista sugli 800 vinti in 2:17.18 da Federica Pansini (Studentesca Rieti Milardi): la bicampionessa italiana allieve dei 400 metri precede la coetanea Miriam Miceli (Siracusatletica), 2:17.99. Al maschile davanti a tutti Ndiaga Dieng (Atl. Avis Macerata) in 1:53.54, mentre Giuseppe Ugolini (Olimpia Amatori Rimini) toglie oltre due secondi alla migliore prestazione italiana master SM60 con 2:14.37. Durante la manifestazione è stato ricordato con un applauso a due anni dalla scomparsa Alessio Giovannini, che proprio al Palaindoor aveva iniziato a raccontare l’atletica. [RISULTATI/Results]

PADOVA - Al via il 2021 del Palaindoor di Padova. Nell’alto la junior Rebecca Mihalescul (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco) supera 1,77 al primo tentativo e si prende il successo nei confronti di Rebecca Pavan (Assindustria Sport Padova), campionessa italiana under 20 nella passata stagione, che valica la misura al terzo salto. Sulla pedana dell’asta vittoria con 5,10 alla prima prova di Matteo Miani (Assindustria Sport Padova) pareggiando il record personale. [RISULTATI/Results]

MODENA - Nell’asta femminile, a Modena, in due a quota 4 metri: la 22enne Claudia Ricci (Osa Saronno Libertas), con il personale eguagliato, e Bianca Falcone (Cus Pro Patria Milano). Per il terzo posto la tricolore allieve Chiara Centenaro (Atl. Audace Noale) salta 3,70 come Marta Ronconi (Us Quercia Trentingrana), mentre la campionessa italiana assoluta al coperto Elisa Molinarolo (Atl. Riviera del Brenta) incappa in tre nulli alla misura di entrata di 3,80. [RISULTATI/Results]

BERGAMO - È l’allieva Great Nnachi a prevalere nella gara di asta a Bergamo. La 16enne del Cus Torino con 3,80 arriva a cinque centimetri dal suo primato (3,85 un anno fa), stessa misura per Giorgia Vian (N. Atl. Fanfulla Lodigiana) e Giada Pozzato (Atl. Brescia 1950 Metallurgica San Marco), tricolore juniores nel 2020. Tra gli uomini 4,80 del 18enne ligure Matteo Oliveri (Atl. Virtus Lucca). [RISULTATI/Results]

PARMA - Sul rettilineo del PalaLottici, a Parma, nei 50 ostacoli la non ancora ventenne Giulia Guarriello (Atl. Guastalla Reggiolo) apre con 7.25 e 7.26, mentre l’allieva Chiara Minotti (Atl. Bergamo 1959 Oriocenter) corre in 7.45 con le barriere della categoria under 18. Nel lungo 7,18 di Federico Scarselli (Pol. Novatletica Chieri), seconda misura personale di sempre per l’ex tricolore allievi. [RISULTATI/Results]

LANCI A RIETI - Comincia la stagione dei lanciatori a Rieti, con la prima prova regionale dei Campionati invernali. Nel martello il campione italiano juniores Gregorio Giorgis (Libertas Città di Castello) spedisce l’attrezzo a 68,57 firmando la terza prestazione in carriera. Tra le donne 42,67 nel disco di Benedetta Benedetti (Studentesca Rieti Milardi), al debutto da under 20. [RISULTATI/Results]

SEGUICI SU: Instagram @atleticaitaliana | Twitter @atleticaitalia | Facebook www.facebook.com/fidal.it

File allegati:
- Il protocollo FIDAL per le competizioni indoor
- Eventi di interesse nazionale (da coni.it)

Veronica Besana davanti a Chiara Melon nei 60 metri a Saronno (foto Grassi/FIDAL Lombardia)


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate