Cds Cadetti, quanta pioggia al Guidobaldi

15 Aprile 2019

Tanta pioggia per la fase interprovinciale Rieti-Viterbo. In evidenza Capasso, Furlani, Vergaro e Beretta. Rinviate le prove spurie degli Assoluti: si corre lunedì pomeriggio


 

di Lorenzo Bufalino

Nella due giorni di gare allo stadio Raul Guidobaldi, il maltempo ha rovinato il weekend della competizione interprovinciale (Rieti-Viterbo) dedicata al Campionato di società Cadetti-Cadette. La vera protagonista, insomma, è stata la pioggia. In programma anche alcune attese prove spurie per il settore assoluto su 150 e 300 metri; prove che per il maltempo sono state spostate a oggi pomeriggio (alle 16.30 150 uomini, a seguire 150 donne; alle 17.10 300 uomini, a seguire i 300 donne). Nel complesso buona partecipazione per l’incontro interprovinciale Rieti-Viterbo, dove le società iscritte al campionato regionale di società, hanno onorato la loro presenza. Da segnalare l’impegno dell’organizzazione e del gruppo giudici gare per il lavoro svolto, che ha permesso la conclusione di tutte le gare nonostante la grande quantità di pioggia nella giornata conclusiva. In campo bene Jacopo Capasso che vince gli 80 metri, i 300 e i 150, riportando a casa in tutte e tre le gare un primato personale. Mattia Furlani viene infastidito in gara dai rovesci: stop alla competizione per quasi un’ora, poi la ripresa nel pistino coperto. Per il saltatore arriva la misura di 1,70. Al femminile buoni risultati per Elena Vergaro negli 80 ostacoli e nei 150 e Chiara Beretta nel salto in lungo.

Nell’altra fase interprovinciale, quella dedicata a Roma Sud, Frosinone e Latina, si registra un record nei 100hs.

I PROTAGONISTI — Nel dettaglio. In campo maschile inizia la stagione in grande spolvero Jacopo Capasso (Studentesca Milardi). L’atleta allenato da Vittoria Milardi e medaglia d’oro nella staffetta 4x100 con la rappresentativa laziale lo scorso anno al criterium di Rieti, vince tutte le gare di velocità in programma. In ordine cronologico parte, e non bene, con la vittoria negli 80 metri dove arriva sul traguardo con il tempo di 9.31 e poi nella prima giornata si porta anche sotto i 37” nei 300 con il tempo di 36.75. Nella seconda giornata, nonostante il diluvio, Capasso è volato al personale anche nei 150 metri con il tempo di 17.24. Altro protagonista atteso è stato Mattia Furlani (Studentesca Milardi) che quest’anno è riuscito già a saltare ad Ancona 1,91. Il figlio e fratello d’arte, è stato condizionato molto dalla pioggia che ha fatto rinviare la gara iniziata nella pista all’aperto, per circa un’ora. Una volta nel pistino indoor, Furlani è tornato in pedana, non salta oltre l’1,71 con cui vince. Al femminile bene Elena Vegaro (Asd Atletica Viterbo) capace di un buon 12.49 negli 80 ostacoli. La Vergaro nella seconda giornata sotto la pioggia, è anche l’unica a scendere sotto i 20” nei 150 con il tempo di 19.52. L’atleta viterbese vince anche il triplo e cerca di vincere anche il lungo dove però la migliore è stata Chiara Beretta (Studentesca Milardi), che per la prima volta vola sopra i 5 metri con 5,06.

File allegati:
- RISULTATI FASE INTERPROVINCIALE RI-VT
- RISULTATI FASE INTERPROVINCIALE RM SUD-FR-LT


Condividi con
Seguici su:

Pagine correlate